IL VENTAGLIO DI LADY WINDERMERE

Commedia in tre atti di Oscar Wilde (Stagione 2012). “Il ventaglio di lady Windermere” (1892):  a Londra verso la fine dell’Ottocento la noiosa routine della vita mondana si infiamma per una signora la cui disinvolta condotta fa scandalo fra i benpensanti.  Ma persino i più intransigenti dovranno alla fine ricredersi,  quando in virtù di un more »

PINOCCHIO

dal romanzo di Carlo Collodi.  Riduzione teatrale sotto forma di Lettura Scenica a cura di Carla Messaglia (prima rappresentazione nella Stagione 2011). Rappresentazioni: – Torino (Teatro N. Signora del Sacro Cuore)  Mercoledì 14 Dicembre 2011 – Pecetto Torinese,  Torino (Sala parrocchiale)  Martedì 21 Febbraio 2012 – Torino (Scuola Elementare Toscanini)  Mercoledì 30 Maggio 2012

VOCI TRA LE COLLINE

Letture da Cesare Pavese scelte da Ezio Beccaria con accompagnamento musicale alla chitarra. Poesie e brani di Romanzi,  collegati da passi del diario intimo dell’Autore,  “Il mestiere di vivere“. Prima rappresentazione nella Stagione 2011. Testo a disposizione nella sezione BIBLIOTECA. Voci fra le colline Foglio Sala PDF (Moncucco, Asti 21.8.16)   Rappresentazioni: – Moncucco Torinese,  Asti more »

VOCI NEL CREPUSCOLO

Letture da Guido Gozzano scelte da Ezio Beccaria. Poesie e Prose (Fiabe,  Lettere) per una interpretazione molto personale della figura di Guido Gozzano. Prima rappresentazione nella Stagione 2011. Testo a disposizione nella sezione BIBLIOTECA.             Voci nel crepuscolo Foglio Sala PDF (Agliè, Torino 19.9.2015) Villa “Il Meleto”  (19.9.2015)   Rappresentazioni: more »

L’OSPITE INATTESO

di Agatha Christie (Stagione 2011). “L’ospite inatteso” (1958):  sulla scena di un crimine appena commesso viene a trovarsi per caso un estraneo,  che sorprende sul fatto il presunto assassino e decide d’istinto di aiutarlo a salvarsi.  Quale che sia la ragione del gesto,  solamente l’epilogo ne chiarisce l’intento,  quando un colpo di scena alla Agatha more »

DIALOGO SULL’UNITÀ D’ITALIA (ACCADDE NEL 1860…)

Lettura Scenica in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia.  (Stagione 2011). Nel dialogo,  ideato da Carla Messaglia,  intervengono,  tra gli altri,  Camillo Benso Conte di Cavour e San Giovanni Bosco. Ripresa nel 2015 per il Bicentenario della nascita di Don Bosco.                   Accadde nel 1860 Volantino PDF more »

LA SFIDA DI NIMROD

di Umberto Ghiron (Lettura Scenica.  Prima rappresentazione Stagione 2011). l’Olocausto reclama il silenzio,  perché tutto è già scritto nella carne di chi l’ha vissuto,  nella memoria di chi può raccontarlo,  nella coscienza di chi ne ha sentito parlare.  Ma in un’epoca come la nostra,  che consuma rapidamente il ricordo,  giunge sempre opportuna l’occasione per meditare more »

CANZONE DELL’ULTIMO AMORE

Scene in due atti da Yerma e da Nozze di Sangue di Federico García Lorca (Stagione 2009-2010). “Yerma” (1934):  cresciuta fra i pregiudizi di un mondo che apprezza la donna soltanto in ragione dei figli che genera,  Yerma consuma la sua giovinezza in attesa del frutto che il sangue reclama,  finché,  disperando di essere madre,  annienta per sempre nel more »

CANTO DI NATALE

Atto unico liberamente tratto dal racconto di Charles Dickens (Stagione 2008-2009). Dal 2010 questo Spettacolo viene rappresentato anche come Lettura Scenica. Di gran lunga la più nota fra le storie natalizie di Charles Dickens,  “Canto di Natale” (1843) è un racconto singolare,  suggestivo e sorprendente che scende diritto nell’anima e affascina come una fiaba,  sapientemente more »

LA PATENTE – LUMÌE DI SICILIA – CECÈ

Tre atti unici di Luigi Pirandello (Stagione 2008). “La patente” (1918):  un pover’uomo,  tacciato per voce comune dell’ignobile fama di iettatore,  ridotto alla disperazione e alla fame,  si inventa un mestiere bizzarro e crudele,  a dispetto del mondo e dei suoi pregiudizi. “Lumíe di Sicilia” (1920):  malinconico idillio del tempo perduto che invano riannoda le more »

LA LOCANDIERA

Commedia in tre atti di Carlo Goldoni (Stagione 2007). Capolavoro assoluto per invenzione ed intreccio,  “La Locandiera” (1753) esalta il prototipo di una femminilità disinvolta,  emancipata ed autonoma che incarna e compendia i connotati di un’epoca (il Settecento) e,  insieme,  trascende i confini del suo secolo. Mirandolina,  locandiera spigliata e vezzosa,  elude la corte dei more »

L’ORSO – L’ANNIVERSARIO – UNA DOMANDA DI MATRIMONIO

Tre scherzi in un atto di Anton P. Cechov (Stagione 2006). “L’Orso” (1888):  una giovane vedova e un rude possidente terriero si affrontano,  senza mezze misure,  per una vecchia questione di affari.  L’alterco ben presto degenera in una impari prova di forza,  che però si risolve,  alla resa dei conti,  in un finale quasi a more »

PICCOLA PASSEGGIATA – L’OROLOGIO – I SUGGERITORI

Tre atti unici di Dino Buzzati (Stagione 2004-2005). “Piccola passeggiata” (1942):   la Morte in persona finisce per arrendersi al disarmante candore della sua vittima designata. “L’Orologio” (1959):   la coscienza precipita nella spirale del tempo,  che accelerando a ritroso in allucinate sequenze,  sul ritmo bizzarro di un orologio maligno,  scandisce la cronaca di una more »

LA DONNA DEL MARE

di Henrik Ibsen (Stagioni 2003 e 2004). Il dramma (del 1888) mette in scena l’interiore travaglio di una giovane donna,  Ellida Wangel,  profondamente lacerata fra un sincero affetto per il marito (che l’ha sposata in seconde nozze) e la tormentosa nostalgia di un antico amore,  che riemerge dal passato a reclamare prepotentemente i suoi diritti.  Sensibile more »

COME SI RAPINA UNA BANCA

Commedia in tre atti di Samy Fayad (Stagione 2002). La commedia (del 1966) è ambientata a Napoli.  Agostino Capece,  inventore spiantato e bizzarro,  trascina la propria esistenza tra mille espedienti con cui la famiglia si ingegna a sbarcare il lunario.  Fra vecchi rovesci e recenti miserie (la moglie indifferente al suo genio,  un padre ingombrante, more »

IL FUOCO E LA LUNA

Parole in musica da Federico García Lorca (Stagioni 2001 e 2003). Un itinerario suggestivo fra passioni ardenti e chiarità lunari,  dove la vita si stempera in una struggente elegia,  intrisa di ombra e luce,  di umori e sostanze,  di spirito e sangue,  di amore e morte.  Il percorso si articola in tre successive sequenze,  che la more »

KIBBUTZ

Tre atti di Indro Montanelli (Stagioni 2001 e 2002). Spettacolo già rappresentato (nella Stagione 2000) come Lettura Scenica. “Kibbutz” (1961):  nell’eterogeneo microcosmo di un kibbutz di frontiera,  due diverse generazioni di ebrei – l’una sopravvissuta agli orrori dell’Olocausto,  l’altra nata e cresciuta in Israele – lavorano insieme per costruirsi una patria e si confrontano alla more »

IL PROCESSO PER L’OMBRA DELL’ASINO

Radiodramma di Friedrich Dürrenmatt. Riduzione teatrale di Carla Messaglia (Stagione 1999-2000). La vicenda si svolge nell’antica Grecia,  durante la Guerra del Peloponneso.  Un curioso incidente ha turbato la quiete di Abdera,  sonnolenta città di provincia affacciata sul mare di Tracia.  Il dentista Strutione viene citato in giudizio dall’asinaio Antrace per essersi incautamente seduto all’ombra dell’asino che more »

LA FINTA AMMALATA

Commedia in tre atti di Carlo Goldoni (Stagione 1997-1998). Spettacolo già rappresentato (nella Stagione 1997) come Lettura Scenica. Una finta malata per causa d’amore,  un padre un po’ credulo e troppo apprensivo,  un giovane medico savio ed onesto e un’eletta congrega di ciarlatani e saccenti,  curatori e speziali,  medicastri e cerusici,  tutti avvezzi a lucrare more »

I FISICI

Dramma in due atti di Friedrich Dürrenmatt (Stagioni 1996 e 1998-1999). “I Fisici” (1962):  nel dramma emerge il problema della libertà della scienza,  sotto forma di vibrante richiamo alla responsabilità del sapere nei confronti del genere umano.  Nella prestigiosa casa di cura “Les Cerisiers”,  diretta dalla dottoressa Mathilde von Zahnd,  sono stati commessi,  in tre mesi, more »

IL PICCOLO PRINCIPE

dal racconto di Antoine de Saint-Exupery.  Riduzione teatrale sotto forma di Lettura Scenica a cura di Carla Messaglia (prima rappresentazione nella Stagione 1995). “Il Piccolo Principe” (1943):  una storia che incanta e sorprende,  perché svela il segreto delle cose essenziali,  essenziali e “invisibili agli occhi”,  come dice la Volpe al Piccolo Principe.  Una favola tenera more »

L’ANNIVERSARIO – UNA DOMANDA DI MATRIMONIO

Due scherzi in un atto di Anton P. Cechov (Stagione 1994-1995). “L’anniversario” (1892):  il prestigio di un’impresa commerciale,  che si accinge a celebrare in pompa magna l’anniversario della propria fondazione,  sprofonda in una farsa irresistibile che irride le fatue apparenze del conformismo borghese. “Una domanda di matrimonio” (1882):  fra ruggini antiche di buon vicinato e more »